lunedì , 6 aprile 2020

Home » Dai musei » Casa Museo Boschi di Stefano

Casa Museo Boschi di Stefano

dicembre 5, 2019 8:14 pm by: Category: Dai musei, mostre Leave a comment A+ / A-

Oggi vi parlerò di questa bellissima casa-museo nel cuore di Milano, nella zona di Corso Buenos Aires. Progettata tra il 1921 e il 1931, come Villa Necchi-Campiglio, dall’architetto Piero Portaluppi il cui stile è ben visibile fin dal primo sguardo.

Quella che vediamo esposta all’interno della casa, al secondo piano di questo palazzo dagli accenni Art Dèco, è solo una piccola parte di tutte le opere che i due coniugi collezionarono negli anni. Antonio Boschi, ingegnere, e Mariella di Stefano, grande amante dell’arte e ceramista, investirono parte del loro patrimonio nell’acquisto di opere di artisti loro contemporanei creando una delle più belle e interessanti collezioni del Novecento.

casa-museo-boschi-di-stefano-1

La casa diventò presto una vera e propria casa-sala espositiva dove i coniugi organizzavano ricevimenti ed eventi per promuovere alcuni degli artisti che diventarono poi figure di fondamentale importanza dell’Arte del Novecento. Per queste pareti passarono anche Lucio Fontana, Piero Manzoni, Mario Sironi e De Chirico.

Alla morte di Marieda nel 1968, Antonio decise di non acquistare più opere. La loro collezione era un passatempo che i due coniugi facevano esclusivamente assieme. Tutta la collezione venne così donata al comune di Milano, di cui solo una piccola parte venne poi esposta all’interno del palazzo. Delle duemila opere regalate al momento ne troviamo esposte circa trecento, assieme ad alcune delle creazioni di Marieda. 

casa-museo-boschi-di-stefano-6

Il percorso espositivo, è costituito da undici spazi che seguono un percorso in ordine “rigorosamente cronologico”, come vi spiegheranno i gentilissimi volontari che vi accoglieranno. Ogni stanza rispecchia un determinato tema e periodo storico: dai primi anni del novecento fino agli anni sessanta. Iniziamo così il percorso espositivo dall’ingresso, nel quale troviamo due bellissimi ritratti dei due coniugi con i loro amatissimi gatti, passando poi per la sala del “Novecento Italiano”, una sala dedicata ai lavori di Sironi, una interamente dedicata a Lucio Fontana e le ultime sale dedicate a Postcubisti, Spazialisti e Pittori Informali. 

casa-museo-boschi-di-stefano-3

Ricordiamoci però che siamo sempre all’interno di un palazzo storico. Per questo motivo un occhio di riguardo è stato dato anche all’arredamento che segue anch’esso l’andamento temporale dell’esposizione. Troviamo quindi sia arredamenti originali sia pezzi selezionati appositamente per rispecchiare lo stile dell’epoca.

Molto interessante, è anche il piano terra interamente dedicato alla passione di Marieda di Stefano: la ceramica. Potete visitare quello che era il suo laboratorio e che in quegli anni diventò anche una scuola di ceramica attiva fino agli anni ottanta. In queste stanze vennero realizzate tutte le opere che trovate esposte al secondo piano, grazie anche alla presenza di un forno per la cottura della ceramica installato nel piano interrato.

casa-museo-boschi-di-stefano-2

Segnalo che per chi visiterà la casa-museo Boschi di Stefano, fino al 12 gennaio 2020, potrà anche visitare la mostra “Ceramiche al Centro” che si integra alla perfezione nel percorso espositivo del secondo piano, ma che occupa anche il terzo e parte del piano terra. 

 

Dove si trova:

Via G. Jan, 15 20129 Milano

 

Casa Museo Boschi di Stefano Reviewed by on . Oggi vi parlerò di questa bellissima casa-museo nel cuore di Milano, nella zona di Corso Buenos Aires. Progettata tra il 1921 e il 1931, come Villa Necchi-Campi Oggi vi parlerò di questa bellissima casa-museo nel cuore di Milano, nella zona di Corso Buenos Aires. Progettata tra il 1921 e il 1931, come Villa Necchi-Campi Rating: 0

Leave a Comment

scroll to top