lunedì , 9 dicembre 2019

Home » Dai musei » Perchè i musei dovrebbero puntare alla tecnologia “RETRO”

Perchè i musei dovrebbero puntare alla tecnologia “RETRO”

febbraio 7, 2019 3:42 pm by: Category: Dai musei Leave a comment A+ / A-

No, non stiamo suggerendo che i musei debbano tornare alla macchina da scrivere, o rifiutarsi di essere un luogo di sperimentazione tecnologica (noi stessi come InvisibleStudio ne abbiamo condotte parecchie, l’ultima delle quali è il chatbot delle Case Museo di Milano).

Stiamo suggerendo che i musei, prima di adottare una tecnologia per il grande pubblico, debbano sottoporla a un piccolo test, formato dalle 5 lettere RETRO (scusate, funziona meglio in inglese*).

La tecnologia digitale infatti dovrebbe essere:

RELIABLE, affidabile, non deve essere di difficile manutenzione  o delicata, altrimenti si ottengono monitor blu o spenti, come avviene sempre più spesso.

EASY, facile da capire e utilizzare, sia per i visitatori che per lo staff

THOUGHT-PROVOKING, intellettualmente stimolante, per non puntare solo all’effetto WOW! o alla spettacolarità pura.

REPAIRABLE, facile da riparare e aggiornare senza interventi lunghi e costosi.

OUTSTANDING, eccezionale, perché questo dovrebbe essere il nostro costante obbiettivo: il massimo livello di qualità possibile. E per la qualità serve tempo, per la progettazione, la realizzazione, il testing, la correzione fino al raggiungimento della massima qualità, quella a cui dovremmo aspirare per sfidare il tempo. E sfidare il tempo, per i musei, è un’aspirazione naturale.

*Puoi trovare il RETRO MANIFESTO in inglese sul sito di InvisibleStudio

Perchè i musei dovrebbero puntare alla tecnologia “RETRO” Reviewed by on . No, non stiamo suggerendo che i musei debbano tornare alla macchina da scrivere, o rifiutarsi di essere un luogo di sperimentazione tecnologica (noi stessi come No, non stiamo suggerendo che i musei debbano tornare alla macchina da scrivere, o rifiutarsi di essere un luogo di sperimentazione tecnologica (noi stessi come Rating: 0

Leave a Comment

scroll to top